Privacy Policy Cookie Policy Come si svolge la consulenza con il PT? - TrainerLAB S.r.l.

Come si svolge la consulenza con il PT?

IL PRIMO PASSO PER CREARE UNA COLLABORAZIONE DI SUCCESSO.

La consulenza iniziale è uno degli aspetti fondamentali nel differenziare il lavoro di un personal trainer professionista da quello di un generico “istruttore” di fitness.

Dopo aver compilato il modulo della pagina “Prova gratuita“, ti contatteremo entro 48 ore per avere un preventivo telefonico immediato, in base alle proprie esigenze.

La prima consulenza è un momento fondamentale, perché consente al personal trainer di raccogliere tutte le informazioni cruciali sul cliente, somministrare dei test fisici, capire le sue aspettative, sondare le sue motivazioni e valutare possibili ostacoli al raggiungimento degli obiettivi.
Inoltre, la consulenza iniziale consente di creare un rapporto di fiducia reciproca di gettare le basi per una proficua collaborazione.
Grazie alla prima consulenza, il personal trainer e il cliente possono concordare degli obiettivi davvero significativi ed essere ragionevolmente sicuri di raggiungerli.

La prima consulenza comprende 2 momenti fondamentali:

  1. Raccolta dati;
  2. Goal setting.

Vediamole in dettaglio:

  • La raccolta dati prevede un colloquio introduttivo, mirato a indagare la storia clinica passata e presente del cliente, le sue esperienze motorie pregresse, lo stile di vita e i risultati attesi. In seguito, se necessario, il personal trainer propone una serie di valutazioni più approfondite dello stato di forma e di salute, sia a riposo che sotto sforzo (test di composizione corporea, forza, flessibilità, valutazione posturale, ecc.). Le prove possono differire tra una persona e l’altra, a seconda alle esigenze specifiche di ciascuno;
  • Il goal setting consiste nella definizione degli obiettivi dell’allenamento. Durante questa fase, il personal trainer, basandosi sulle proprie nozioni scientifiche e sulla propria esperienza, traduce le richieste del cliente in obiettivi S.M.A.R.T. (specifici, misurabili, accessibili, realistici, temporizzati). In base a questi ultimi, concorda con il cliente un vero e proprio piano d’azione, definendo le azioni concrete da intraprendere per raggiungere gli obiettivi stabiliti ed evitando i possibili ostacoli alla loro realizzazione pratica.

Dopo aver fissato degli obiettivi temporalmente definiti, è possibile stabilire un numero adeguato di sedute di personal training da effettuare.
A questo punto il cliente può scegliere la proposta che più si adatta alle proprie necessità, coniugando al meglio le proprie esigenze lavorative, economiche, organizzative, con gli obiettivi stabiliti, per massimizzare le probabilità di successo.

Condividi con i tuoi amici
Open chat
Vuoi aiuto?
Benvenuto su TrainerLAB!
Hai bisogno di informazioni?
Chiedilo a Maurizio